Untitled Document

News

Raffaello "Madonna del Divino Amore" - Raphael "Madonna of Divine Love"

MOSTRA / EXHIBITION 

Raffaello Sanzio la "Madonna del Divino Amore" -  Raphael Sanzio: the "Madonna of Divine Love"
Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli (Torino - Turin)
17 marzo – 28 giugno 2015 / 17th March – 28th June, 2015


®All right reserved/Pinacoteca Gianni e Marella Agnelli.

La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli e la Soprintendenza speciale per il Polo Museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta sono lieti di presentare l’esposizione straordinaria per la prima volta a Torino del dipinto Madonna del Divino Amore di Raffaello.

The Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli and the Soprintendenza speciale per il Polo Museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta are glad to present the extraordinary unprecedented exhibition in Turin of Raffaello’s Madonna del Divino Amore.

Esterno Pinacoteca Agnelli:

®All right reserved/Pinacoteca Gianni e Marella Agnelli.

Il Museo di Capodimonte ha partecipato con i suoi dipinti a queste iniziative, realizzando importanti interventi di restauro e campagne di indagini che hanno contribuito significativamente alla comprensione del complesso e affascinante iter creativo di Raffaello ed in particolare della celeberrima Madonna del Divino Amore.

Si è venuto così a costituire un patrimonio di conoscenze sui processi di ideazione e sulla tecnica esecutiva del pittore, solo parzialmente resi noti nelle più ampie mostre monografiche.

The Capodimonte Museum has taken part with its paintings to these events, carrying out some important restorations and examination campaigns that have significantly contributed to the understanding of Raphael’s complex and fascinating creative path, and namely regarding the well-known Madonna of Divine Love.

Museo di Capodimonte -Capodimonte Museum:

 

La mostra alla Pinacoteca Agnelli diventa l’occasione per presentare in maniera esauriente e significativa i risultati di questi studi e attraverso l’utilizzo di supporti digitali, che rendano fruibili le indagini riflettografiche e consentano di leggere – anche al grande pubblico –  la struttura interna del dipinto e le numerose varianti e pentimenti dell’artista durante la stesura dell’opera, in serrato dialogo con i disegni e gli schizzi preparatori del maestro urbinate conservati nelle più prestigiose collezioni grafiche europee, due proveniente dall’Albertina di Vienna e uno dal museo delle Belle Arti di Lille.

The exhibition at the Pinacoteca Agnelli offers the chance to fully assess the results of these studies, and, through the use of digital media showing the reflectographic analyses, examine – also for the public at large – the painting inner structure and the artist’s numerous variations and pentimenti throughout the making of this work, in close connection with drawings and preparatory sketches by the Urbino-born master from the foremost European graphic collections, such as two from the Albertina in Vienna and one from Lille Museum of Fine Arts.


©Ansa

 

Madonna del Divino Amore di Raffaello Sanzio

La Madonna del Divino amore è un dipinto a olio su tavola (140x109 cm) di Raffaello Sanzio e aiuti, databile tra il 1516 ed il 1518 circa e conservato nel Museo nazionale di Capodimonte a Napoli.
La tavola è solitamente identificata con quella citata da Vasari per Leonello Pio da Carpi, signore di Meldola e futuro cardinale. Fu in seguito acquistata da Alessandro Farnese il Giovane nel 1564. Nel 1624, entrò nelle collezioni dei Farnese di Parma. Finita a Napoli, fu portata dai Borboni a Madrid.
Fu realizzato, secondo Vasari, da Raffaello per Lionello da Carpi signore di Meldolla e da questi passò a Roma nelle mani del nipote, il cardinale Rodolfo. La presenza sullo sfondo della rocca di Meldolla, donata ai Pio da Carpi da Leone X nel 1515, concorda con il passo del biografo aretino, ma l'esecuzione è oggi dalla maggior parte della critica riferita alla bottega di Raffaello e in particolare a Giovan Francesco Penni. Nonostante l'esistenza di uno studio e di un cartone preparatorio, oggi a Capodimonte, assegnati allo stesso Penni, la composizione serrata e al tempo stesso armonica del gruppo sacro fu probabilmente ideata da Raffaello, coerentemente con le altre versioni note del tema, ma la rigidità dell'insieme rivela la mano di un aiuto.

The Madonna of Divine Love is an oil painting on panel (140x109 cm) of Raphael Sanzio, dated between 1516 and 1518, you can see it in the National Museum of Capodimonte in Naples.
According to Vasari, this work was painted by Raphael for Lionello da Carpi, the Lord of Meldola, from whom it passed to Rome in the property of his grandson, Cardinal Rodolfo. The presence in the background of the fortress of Meldola, given to the Pio da Carpi family by Pope Leo X in 1515, is in line with the passage of the biographer from Arezzo, but the painting's execution is now by most critics attributed to Raphael's workshop, and in particular to Giovan Francesco Penni. Despite the existence of a study and of a preparatory cartoon, attributed to Penni himself and now at Capodimonte, the compact yet harmonious nature of the portrayal of the holy group was probably conceived by Raphael together with the other versions of this theme which are known to us, even though the general air of stiffness suggests the presence of an assistant.


INFO

Pinacoteca Agnelli 
Orari / Opening Hours
Martedì - Domenica 10-19 / Tuesday-Sunday 10 AM – 7 PM
ultimo ingresso 18.15 / last entrance 6:15 PM
chiuso Lunedì / closed on Monday

Museo di Capodimonte

Ministero dei Beni Culturali del Turismo

 

Pinacoteca Agnelli (Torino / Turin)

 

In collaborazione con la  Pinacoteca Gianni e Marella Agnelli.

"©MakeCulture Multimedia"

<< Torna indietro di una pagina

Il progetto MakeCulture รจ nato nel 2009 dal fotografo professionista Samuele Pucci, ma solo nel 2011 ha preso forma, grazie alla collaborazione di professionisti come: professionisti della comunicazione visiva e dei beni culturali